COMUNICAZIONE IMPORTANTE

NUOVO SISTEMA DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG) ha stabilito (Delibera Arg/gas 159/08 e successive modifiche) che con decorrenza 01/07/09 la fatturazione dei consumi avrà come unità di misura lo standard metro cubo.
Lo standard metro cubo (Smc) misura la quantità di gas in condizioni standard di temperatura e pressione, ossia 15°C di temperatura e 1,01325 bar assoluti di pressione (pressione atmosferica sul livello del mare).

Per riportare il metro cubo misurato dal contatore in condizioni standard, verrà applicato un coefficiente di correzione “C” (determinato dalla società di distribuzione di zona secondo le modalità previste dalla delibera suddetta) che riflette le condizioni climatiche e altimetriche delle località servite.
Si ricorda altresì che la stessa correzione (indirettamente) veniva fatta in tariffa fino al 30/06/2009 (tariffe diverse in comuni diversi) attraverso il coefficiente M. Questo nuovo metodo di calcolo non comporta variazioni della quota vendita.

Tale correttivo “C” non viene applicato in presenza di un correttore elettronico dei volumi il quale applica elettronicamente la dovuta correzione a monte della misura.
Sulla bolletta troverà l’indicazione delle letture, il valore misurato in metri cubi, il coefficiente di correzione C ed il volume fatturato espresso in standard metri cubi.

NUOVE CONDIZIONI ECONOMICHE DI FORNITURA: TARIFFA DI DISTRIBUZIONE GAS

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG) ha stabilito (Delibera Arg/gas 79/09 e successive modifiche ed integrazioni) le nuove tariffe di distribuzione con decorrenza 01/07/2009.
La tariffa di distribuzione è la quota dovuta alla società di distribuzione locale per l’utilizzo della rete. La tariffa obbligatoria di distribuzione è composta da una parte fissa (determinata annualmente ed addebitata in fattura) ed una parte variabile e con prezzi diversi a seconda dell’ambito tariffario. Gli Ambiti tariffari sono:
• Nord occidentale, comprendente le regioni Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria;
• Nord orientale,comprendente le regioni:Lombardia,Trentino Alto Adige,Veneto,Friuli Venezia Giulia,Emilia Romagna;
• Centrale, comprendente le regioni Toscana, Umbria e Marche;
• Centro-sud orientale, comprendente le regioni Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata;
• Centro-sud occidentale, comprendente le regioni Lazio e Campania;

NUOVE CONDIZIONI ECONOMICHE DI FORNITURA: TARIFFA DI VENDITA GAS

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG) ha stabilito (Delibera Arg/gas 64/09 e successive modifiche ed integrazioni) le nuove tariffe di vendita con decorrenza 01/07/2009
La tariffa vendita è composta da una parte fissa (determinata annualmente ed addebitata in fattura) e da una parte variabile legata al consumo espressa in standard metri cubi(Smc).
La parte variabile comprende le seguenti componenti (definite e regolate dall’AEEG che provvede a definire i criteri e le modalità di aggiornamento):
• QTI a copertura del costo di trasporto del gas sostenuto per il trasporto su rete nazionale.
• Componente QS a copertura del costo di stoccaggio del gas naturale
• Componente CCI a copertura del costo d’acquisto del gas naturale
• Componente QVD per la remunerazione dell’attività svolta
• Componente QOA a copertura degli oneri generali di sistema
Le tariffe di vendita vengono definite in €/GJ e convertite in Smc con il parametro “PCS” definito dal distributore di zona.
Il parametro “PCS” esprime il potere calorifico superiore convenzionale ed è differenziato per impianto e per anno solare. Il valore del PCS viene indicato in tutte le fatture.

NUOVE CONDIZIONI ECONOMICHE DI FORNITURA: ASPETTI FISCALI

Le aliquote di accisa e I.V.A. non subisco variazioni. L’applicazione dell’IVA continuerà ad essere applicata con la seguente metodologia:

Clienti civili Clienti produttivi, artigianali. commerciali con agevolazione
Fino a 480 smc/anno IVA = 10% Aliquota ordinaria, agevolata o esente a seconda delle caratteristiche dell’attività svolta dal cliente finale.
Oltre 480 smc/anno IVA = 20%
IVA = 21%
dal 17/9/2011