…E’ ARRIVATO IL BONUS GAS!

Modalità applicative del regime di compensazione…

E’ arrivato il BONUS GAS, a sostegno dei consumatori più bisognosi.

La nuova misura sociale, introdotta dal Ministero dello Sviluppo economico e definita nelle modalità applicative dall’Autorità per l’energia, permetterà alle famiglie con bassi redditi di ottenere una riduzione delle bollette del gas del 15% circa (al netto da imposte).

Il BONUS GAS potrà essere richiesto presentando la domanda al proprio Comune di residenza, a partire dal 15 dicembre, mentre per le domande presentate entro il 30 aprile 2010, il bonus ha valore retroattivo al 1° gennaio 2009.

Per richiedere il BONUS GAS è prevista un’apposita modulistica, da consegnarsi al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune(ad esempio i centri di assistenza fiscale CAF).
Potrete scaricare la modulistica sul nostro sito accedendo alla sezione “Servizio Gas – Informazioni e modulistica Bonus Gas”, oppure sui siti internet www.autorita.energia.it e www.sviluppoeconomico.gov.it. Potete richiederli anche nel vostro Comune di residenza.

Per maggiori informazioni sui requisiti per accedere al bonus e su come presentare la domanda ai Comuni:

Comunicato
Deliberazione 6 luglio 2009 – ARG/gas 88/09
Modalità applicative del regime di compensazione…
Modulo A Gas – FORNITURE INDIVIDUALI
Modulo B Gas – FORNITURE INDIVIDUALI + CENTRALIZZATE
Modulo C Gas – FORNITURE CENTRALIZZATE

Potete inoltre visitare i siti:

www.autorita.energia.it
www.sviluppoeconomico.gov.it
www.bonusenergia.anci.it
www.sgate.anci.it

Informativa “bonus sociale” del 23/12/2013 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas:

Bonus sociale sulla fornitura di gas
Da dicembre 2009 è attivo il cosiddetto “bonus sociale gas” (ovvero ‘il regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di gas naturale). Tale compensazione, sotto forma di sconto applicato nella bolletta per la fornitura di gas naturale, è uno strumento introdotto dal Governo, che ha l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per il gas naturale

Potranno accedere al bonus sociale per disagio economico tutti i clienti domestici (le famiglie), intestatari di una fornitura di gas naturale nel luogo di residenza con misuratore di classe non superiore a G6 e che abbiano un ISEE inferiore o uguale 7.500 euro. Per i nuclei familiari con almeno 4 figli a carico la soglia ISEE è innalzata a 20.000 euro.

Il bonus sociale è riconosciuto anche ai clienti domestici che utilizzano impianti condominiali alimentati a gas naturale. In tal caso, non viene corrisposto in bolletta, ma attraverso un bonifico domiciliato che potrà essere ritirato presso gli sportelli di Poste Italiane

Il bonus è valido per dodici mesi e ne può essere richiesto il rinnovo se permangono le condizioni di disagio economico.

Per accedere al bonus sociale occorre fare domanda presso il proprio Comune di residenza o presso altro istituto da questo designato, presentando l’apposita modulistica compilata in ogni sua parte.

I moduli sono reperibili sul sito dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas www.autorità.energia.it

Per compilare i moduli sono necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di gas naturale (facilmente reperibili sulle bollette), nonché la documentazione relativa all’ISEE.

Il bonus sociale gas, inoltre, è cumulabile con il bonus sociale elettrico.

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas www.autorità.energia.it o chiamare il numero verde 800.166.654.